la prevenzione attraverso l’osteopatia

la prevenzione attraverso l’osteopatia

La prevenzione rappresenta il presupposto dell’osteopatia.

Rivolgersi ad un osteopata in condizioni di normalità può essere utile per evitare lo sviluppo di future disfunzioni, l’eventuale indebolimento dei sistemi di difesa naturali, gli squilibri posturali e il dolore. La pratica osteopatica ha l’obiettivo di ottimizzare il funzionamento del nostro organismo, aiutandolo a mantenere più a lungo possibile le migliori condizioni di salute. 

Uno dei campi d’azione nei quali l’osteopatia si configura come effettivo strumento di prevenzione è quello neonatale.  Gli eventuali effetti di traumi subiti dal feto o determinati dal parto nel neonato che, apparentemente non procurano danni, possono essere trattati ed egregiamente risolti attraverso un percorso osteopatico mirato ad eliminare eventuali disturbi insorgenti nei primi mesi di vita (disturbi del sonno, irritabilità, ritardo psico-motorio…) assicurando al bimbo un benessere futuro maggiore.

Negli adulti, per mantenere elevata la qualità della vita, è suggerito il trattamento osteopatico preventivo anche in assenza di sintomatologie.

La prevenzione osteopatica influenza positivamente: 

• i dolori muscolari e scheletrici 

• il rendimento sportivo e la preparazione per competizioni sportive

• la postura

• la riduzione dello sviluppo di una scoliosi durante l’adolescenza.

• il sonno

• gli effetti di una nascita travagliata nei neonati.

• i sintomi quali capogiri, dolore o nausea conseguenti ad un esito da infortunio auto o sul lavoro 

• la respirazione

• la digestione

• la mobilizzazione delle cicatrici

Chiudi il menu
WhatsApp chat